Differenze

Pubblicato: 19 novembre 2006 in Consigli, Nuove forme di pacifismo di sinistra, Quattro salti nel sociale

La settimana scorsa c’è stato uno sciopero dei mezzi pubblici ad Amsterdam. Ora, la notizia dov’è? la notizia è che anche in un paese civile come l’Olanda ci possono essere lotte sindacali per ottenere condizioni più favorevoli dalle aziende?
La notizia è che ad Amsterdam lo sciopero dei mezzi si svolge così: i mezzi circolano regolarmente, rispettando regolarmente al millesimo di secondo gli orari, solo che quando sali in vettura il conducente o il bigliettaio ti dicono “Vada vada, oggi il biglietto non si paga, c’è sciopero!”.
Pensateci un secondo e rendetevi conto della perfezione del meccanismo. Danno all’azienda, nessun disservizio. Sarebbe da imporre a livello comunitario, anzi non capisco perché non ci sia già una legge di regolamentazione europea dei servizi pubblici in questo senso.

Advertisements
commenti
  1. Flavio ha detto:

    Grandi gli olandesi, te lo conferma uno che ha vissuto a Leiden un anno e mezzo e ha avuto tempo di fare tutti i confronti del caso. L’esempio che riporti è tipico. A onor del vero, anche da noi esiste un meccanismo identico: ai caselli autostradali quando c’è sciopero la sbarra è alzata e non c’è l’omino a incassare, per la felicità degli automobilisti. Probabilmente qui il punto non è l’idea in se stessa, ma – come dici giustamente tu – la sua applicabilità obbligatoria ai vari servizi. In Italia, l’ipotesi di chiudere le autostrade, sia pure per poche ore, sarebbe fantascientifica, da rivolta armata. Perchè non deve essere lo stesso per i mezzi pubblici? Il nocciolo della questione, ovviamente, è definire quali servizi debbano essere considerati irrinunciabili. Soprattutto in un paese in cui ogni giorno ci scassano i maroni dicendo che le auto inquinano, che bisogna usare il trasporto pubblico, che se non facciamo i bravi ci mettono il ticket sui centri storici, eccetera eccetera eccetera.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...