Il senso di Smilla per la scala (e di tutti noi)

Pubblicato: 24 ottobre 2007 in Architettura
Tag:

Sottotitolo: gli impianti solari hanno i piedi d’argilla.
Sottosottotitolo: ma tu da che parte stai?

L’imperversare degli articoli che ci spiegano finalmente come le stime sulla partecipazione della gente alle manifestazioni siano state e siano ancora fondamentalmente fasulle, si veda ad esempio il post di Mario Tedeschini Lalli ma ne hanno parlato un po’ tutti, ci ha spinto a riflettere per l’ennesima volta su come possa essere complicato percepire con precisione qualcosa le cui misure sono molto fuori scala rispetto al nostro quotidiano.
Un esempio illuminante, è il caso di dirlo, ce lo fornisce A Daily Dose of Architecture che mette fianco a fianco due immagini prese da Google Earth della centrale solare Kramer Junction nel deserto della California e del nostro amatissimo Central Park di Manhattan.
Allo stato attuale della tecnologia, indovinate un po’, una centrale come quella californiana sarebbe in grado di fornire energia elettrica solo all’8%, stima ottimistica, di tutta Manhattan.

Questo significa anche che per illuminare tutta Manhattan ci vuole oggi un impianto ad energia solare grande più o meno come tutta Manhattan, o più grande, visto che Manhattan non è soleggiata come il deserto del Mojave.

commenti
  1. matteo scrive:

    vabé, ma manhattan non sarà uno dei posti della terra a più alto consumo elettrico per mq ? non ne ho idea eh, ma magari con un decimo di manhattan ci fai tutto l’ohio

  2. PEJA scrive:

    Si fa così tanta retorica sul risparmio energetico che a volte basta che una qualche azione di qualsiasi tipo a far scatenare le simpatie dei più verso il promotore… Tra l’altro da come i media affrontano il problema sembra che l’energia solare sia l’unica via di salvezza…

  3. francesco scrive:

    Credo che andare da un estremo all’altro non serva. Oggi 12-05-08 il barile del petrolio a 126 dollari è+ una cifra, il sole ci aiuta ad essere
    piu fiduciosi in un futuro pulito e con un pò di idrocarburi in meno per aria. Al momento non c’è soluzione migliore sia da un punto di vista economico.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...