Le cose che faccio

Pubblicato: 27 novembre 2007 in Tecnico
Tag:,

Carlo:

ciao miki come va?

hai qualche novità sul fronte motore semantico? mi è venuto in mente di
mandarti un saluto perchè guardando le statistiche negli ultimi giorni sei
passato in vetta alla classifica delle pagine più viste del mio blog, non so
dirti perchè… però hai superato un direttore di IDC, un prof del
politecnico e addirittura Robecchi…

cavoli!!!

Perfino, verrebbe da dire. Ma la parte succulenta è nella mia risposta:

🙂 Le cose che interessano alla gente sono davvero imprevedibili (per
me almeno). Le novità ci sono sia a livello software, stiamo lavorando
ad un progetto il cui scopo è quello di “far emergere” una struttura
da una collezione non strutturata di testi SENZA usare algoritmi di
clustering o meglio senza necessariamente usarli, sia a livello
“interesse”, sono cambiati un paio di responsabili IT e sono in
programma un po’ di incontri.
Nessun bandolo è stato ancora avvistato, comunque!

In effetti quanto ho affermato è corretto. A partire da una collezione di testi e da un po’ di metadati, usando il formidabile Sphinx, che mi segnalò a suo tempo Claudio, in modo non troppo convenzionale cioè come misuratore di distanza tra testi, è stato possibile formare una struttura pseudo-semantica all’interno della collezione senza utilizzare le tecniche di clustering (da me) conosciute. La tecnica è ancora molto giovane ma magari potremmo vederla all’opera presto all’interno di un qualche sistema di aggregazione, chissà.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...