Goodbye blue sky

Pubblicato: 30 dicembre 2007 in Sano localismo
Tag:,

Un saluto ai più affettuosi, per esempio a quelli che ieri mi hanno invitato per un aperitivo di saluto “Ma non arrivate tardi che ho il terrore che si trasformi in una cena”.
A quelli che mi chiedono se sono triste che me ne vado gli rispondo No, la bellezza di questa città non mi consola più. Invece a quelli che mi dicono Eh in effetti i genovesi sono duri e io lavoro solo perché sono figlio di cardinale o di assessore o mi chiamo Principe o Brignole avrei voglia di spaccargli il muso.
Quando mia madre pensa a Roma, mi sa, le vengono in mente le immagini di paesi tropicali con persone tropicali, luoghi tropicali e forse anche malattie tropicali. Mi sono vaccinato, Mamma, non ti preoccupare.
Insomma ultimi tre giorni nella città dei consulenti, delle grandi fortune e delle grandi povertà. L’amaro in bocca verrà presto lavato via da un bel piatto di amatriciana.

commenti
  1. Simo scrive:

    Dicono anno nuovo vita nuova. Buon divertimento nella capitale.

  2. Simo scrive:

    P.S.: salutami Daniele Silvestri, se lo incontri.

  3. Miki scrive:

    Eh, saremo circa vicini di casa!

  4. Federico Fasce scrive:

    Eh. Ciao. Uff… Non so bene che dire, che fare, un po’ tutto. Ecco, boh spero di sopravvivere qui. Ma non ci conto. Mettila così.

  5. Simo scrive:

    Uhh figo… Ti invidio, sei sempre vicino di casa con qualcuno.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...