Shakespeare, Riccardo III. Atto primo – scena prima

Pubblicato: 5 febbraio 2008 in Teatro
Tag:,

Ormai l’inverno del nostro travaglio
s’è fatto estate sfolgorante ai raggi
di questo sole di York; e le nuvole
che incombevano sulla nostra casa
son sepolte nel fondo dell’oceano.
Ora le nostre fronti
si cingono di serti di vittoria;
peste e ammaccate sono appese al muro
le nostre armi, gloriose panoplie,
e in giulivi convegni tramutate
le massacranti marce militari.
Deposto ha Marte l’arcigno cipiglio
e spianata la corrugata fronte,
e, non più in sella a bardati destrieri
ad atterrir sgomente anime ostili,
ora se’n va, agilmente saltellando
per l’alcova di questa o quella dama
alle lascive note d’un liuto.
Ma io che son negato da natura
a questi giochi, che non son tagliato
per corteggiare un amoroso specchio,
plasmato come son da rozzi stampi,
e privo della minima attrattiva
per far lo sdilinquito bellimbusto
davanti all’ancheggiar d’una ninfetta;
io, che in sì bella forma son tagliato,
defraudato d’ogni armonia di tratti,
monco, deforme, calato anzitempo
in mezzo a questo mondo che respira;
io, che sono sbozzato per metà
e una metà sì sgraziata e sbilenca
che m’abbaiano i cani quando passo;
io, dico, in questa nostra neghittosa
e zufolante stagione di pace,
altro svago non ho, altro trastullo
da consentirmi di passare il tempo,
fuor che sbirciare la mia ombra al sole
e intonar col pensiero, in vari toni,
variazioni sul mio stato deforme.
Sicché, poiché natura m’ha negato
di poter fare anch’io il bellimbusto
di su e di giù, com’è frivola moda
di questi tempi dal parlar fiorito,
ho deciso di fare il delinquente,
e di odiare gli oziosi passatempi
di questa nostra età.

(Continua qui)

commenti
  1. ENTJ scrive:

    Vedo che il mio commento di ieri ha risvegliato qualche ricordo🙂

    Ma la scelta della traduzione?

    TRADUZIONE 1
    “Ormai l’inverno del nostro travaglio s’è fatto estate sfolgorante ai raggi di questo sole di York”

    TRADUZIONE 2
    “Ora l’inverno del nostro scontento s’è mutato in luminosa estate grazie a questo sole di York”

    Non ricordo di chi sia la seconda, ho citato a memoria, ma il confronto è devastante. Tanto fresca e potente quanto faticosa e bolsa la prima.

    Per non dir nulla dell’originale:

    ORIGINAL BY W. SHAKESPEARE
    “Now is the winter of our discontent made glorious summer by this sun of York”

  2. Miki scrive:

    Senza contare che il dibattito tra “sun” e “son” mi vedrebbe schierato verso il “son” anche se nessuno dei maestri e critici sembra essere d’accordo con me. Solo che “glorious summer by this SON of York” inteso come Edoardo, fa tanto Shakespeare che non riesco a non parteggiare per questa lezione (si dice così).

  3. ENTJ scrive:

    Assolutamente d’accordo! Putroppo il gioco sun/son è del tutto assente in italiano. Comunque, ragazzi che inizio! Ti fa venir voglia di scrivere una tragedia.

  4. ENTJ scrive:

    Assolutamente d’accordo! Putroppo il gioco sun/son è del tutto assente in italiano. Comunque, ragazzi che inizio! Ti fa venir voglia di scrivere una tragedia.

  5. magenta scrive:

    irraggiungibile pathos infinito pensiero bastano le prime parole per aprire una porta sul mondo

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...