Motus: Rumore rosa

Pubblicato: 7 febbraio 2008 in Cinema, Teatro, Visual and performing arts
Tag:,

Scrivere di teatro.
A Roma settimana prossima qualcuno avrà la possibilità di vedere Motus.
Uno dei momenti che amo di più del teatro è quella manciata di secondi che precedono l’inizio. In questi attimi nella stragrande maggioranza dei casi cerco di rispondere a questa domanda: “Perché siete qui?”.

Perché andate a teatro? Perché non ve ne state a casa?

Motus possono aiutarci a trovare una risposta.

Nessun cinema, nemmeno il più alto, è stato mai in grado di fornire un coinvolgimento emozionale di qualità e di intensità paragonabile a certo teatro. E il cinema può coinvolgere eccome, tanto che ogni tanto mi escono di bocca le parole IL-TEATRO-E’-MORTO.

Ma certo teatro è vivo.

Certo teatro privo di didascalie. Certo teatro che non ha più bisogno di una storia, non ha più bisogno di un teatro. Certo teatro che soddisfa il nostro bisogno di corpi e di sangue. Che è capace di adattarsi alla nostra anima, che è mutevole e maldestra, è molesta e in subbuglio. Che contamina la mente, che puzza, che ti offre occhi nei quali guardare, sudore e lacrime, che è bello.

Questo teatro è il teatro di Motus.

E Motus hanno un immaginario che è il nostro, hanno la nostra musica, hanno i nostri libri, hanno il nostro cinema e la nostra più detestata televisione. Hanno i nostri amori e i nostri tradimenti. Le nostre frivolezze e le nostre tragedie. E il loro teatro è capace di sintetizzare tutto questo, sintetizzarlo con i nostri dolori privati e con i nostri pubblici piaceri.

Oggi presentano Rumore Rosa, del quale posso dire soltanto che ci saranno donne, ci sarà Fassbinder e ci sarà teatro.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...