U.S.A. 8 – Suburbia

Pubblicato: 7 maggio 2008 in Viaggi
Tag:

Dopo un secondo di treno New York è scomparsa, contribuendo così alla sua aura leggendaria. Da lì in poi il paesaggio non muta, magazzini abbandonati, catapecchie, acquitrini, ruggine, tamarri nudi su moto dalle cilindrate incalcolabili, cavalcavia andati a pezzi. Dopo un’ora e mezza di questa roba il treno si ficca in una galleria e l’altoparlante annuncia “Philadelphia!”. Non so se una sola doccia potrà lavare via tutta questa periferia.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...