Mission to Palau – Accoglienza

Pubblicato: 9 giugno 2008 in Viaggi
Tag:

A Palau da quando è stato possibile si è trasferita una comunità di un centinaio di Romeni che dal punto di vista professionale sono andati pian piano coprendo quei posti lasciati diciamo così “scopertini” dalla manodopera locale, sempre più affascinata dai mestieri molto più redditizi e soddisfacenti che offre la Costa Smeralda (tipo ormeggiare le barche, pulire i pontili, cose così, un mese all’anno, s’intende). In questo modo ormai le donne delle pulizie, le badanti, i muratori, gli idraulici, i carpentieri sono praticamente tutti romeni.
Per dire, l’idraulico italiano che dice di aver risolto il problemino dell’allagamento di una palazzina di due piani pare che fosse stato chiamato per fare un controllo circa un anno e mezzo fa.
Vi risparmio il balletto della ricerca dei voti tra la comunità romena avvenuto alle elezioni amministrative dell’anno scorso, quest’anno per il teorema di MezzoMondo, che si può enunciare con un “MezzoMondo è testa di cazzo e l’altra metà aspira a diventarla”, sono comparse un po’ di ottime scritte sui muri che testimoniano ancora una volta quanto le tradizioni di accoglienza ed ospitalità della Gallura non siano andate perse in questi ultimi anni.
Potrei sbagliarmi, la mano che le ha scritte sembra proprio la stessa che li corteggiava l’anno scorso.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...