UIA Torino 2008 – Polemiche

Pubblicato: 1 luglio 2008 in Architettura, Viaggi
Tag:,

Un congresso di architettura funziona più o meno così: ci sono architetti che parlano di architettura ad una platea di architetti. Ci sono “addetti ai lavori”, soprattutto editori e giornalisti, che parlano di editoria di settore ad una platea di addetti ai lavori, soprattutto editori e giornalisti. Ci sono giovani che parlano di energie nuove ed idee nuove ad una platea deserta. Ci sono giovani che fanno finta di essere vecchi e parlano di idee vecchie trite e ritrite ad una platea di giovani che fanno finta di essere vecchi e annuiscono.
Poi c’è Sandro Bondi che ha detto che l’edificato degli ultimi sessant’anni fa schifo ad una platea composta da architetti, addetti ai lavori, soprattutto editori e giornalisti, e giovani che fanno finta di essere vecchi e annuiscono.
Speriamo che qualcuno abbia detto a Bondi che quasi tutti i principali artefici dell’arte della speculazione edilizia che in sessant’anni ha reso orribili le nostre città siedono accanto a lui a palazzo.

Advertisements
commenti
  1. aemilius ha detto:

    Però oggi ho visto una bella foto su La Stampa ove si vede una folla di giovani e vecchi architetti che assediano letteralmente il grande Fuffas con la biro e il foglietto per l’autografo.
    Manco fosse la Gregoraci!
    Vuol proprio dire che di Architettura non ne capiscono niente, ma che guardano i programmi RAI e Mediaset.

  2. Miki ha detto:

    Il grande Fuffas!

    Sei un genio.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...