Calìga

Pubblicato: 11 luglio 2008 in Sano localismo

Per la prima volta non sobbalzo sentendo la mia voce.
La calìga è un fenomeno naturale piuttosto raro, una nebbia densa arriva dal mare e avvolge tutto in una spaventosa oscurità bianca.
Mi sorprende seduto su un sasso mentre ripenso a quella scatoletta con su scritto “spaghi troppo corti per essere usati”. Ragiono su come questa stessa etichetta possa essere appiccicata sulla scatoletta dei miei pensieri e come anche qui il padrone della scatoletta non se la senta di buttarli via, che non si sa mai.
La calìga trasforma ogni cosa in solitudine. Trovo scampo nella mia voce che va a scegliere qualcuno di questi spaghi e li dice.
Un dire che non mi fa sobbalzare ma che non porta a niente, sono davvero troppo corti per essere usati.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...