Modello unico per un buon rapporto di vicinato

Pubblicato: 6 ottobre 2008 in Sano localismo
Tag:,

Giuro che le ho provate tutte, ho provato a parlarci, ho provato ad incazzarmi, ho provato a girarci in giro, ho provato ad andare dritto al problema ma niente. Sembra che, almeno nel mio quartiere, la gente sia incline a comportarsi in maniera becera e dissennata.
La soluzione? il “Modello unico per un buon rapporto di vicinato” da stampare ed appiccicare in modo anonimo nell’atrio condominiale. E’ un foglio A4 con su scritto:

Al fine di mantenere un buon rapporto di vicinato volevo farvi sapere che chi _________________ è un grandissimo fijo de na mignotta.

Per adesso ne ho stampati due: il “lascia la lavatrice e le vernici davanti al cassonetto” ed il più intimista “mette la monnezza sul pianerottolo la notte”, corredato da cinque topini grigi di peluche con in bocca un altro biglietto: “domani vengono quelli veri”.

commenti
  1. renato scrive:

    Non solo a Roma! Scendo in strada (una graziosa via storica ove abitò il pittore Schongauer) e vi trovo i cartoni d’imballaggio di un commerciante stracciaculo, panini abbandonati e latttine di birra, nonché la medesima birra dopo il transito.

  2. Miki scrive:

    Beh, sei ufficialmente autorizzato a stampare e conservare il modello unico ed anzi a diffonderne su queste pagine il contenuto.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...