Ho aperto gli occhi

Pubblicato: 15 novembre 2008 in Bella Italia, Memoria e oblio, Non si fa così, Storie di vita vissuta
Tag:, , ,

La vita oggi ci è sembrata troppo dura. Troppo dura non essere tanto bravi, troppo dura non essere di buona famiglia, troppo dura. Troppo dura da tenere gli occhi chiusi per cercare un po’ di sollievo.

Ce l’ho in mente da tutto il giorno, questa cosa che chi rompe, anche le ossa degli altri, non paga. Che l’esistenza di uno stato non ha senso se non è in grado di proteggere i più deboli. Ed il nostro stato i più deboli li massacra da sempre. E la sentenza sulla storia della Diaz è tutto il giorno che mi fa piangere. Quella scuola dove la nostra vita è cambiata per sempre.

Vivevamo una vita di sognatori. Nessuna piazza Fontana, nessun Italicus, nessuna ennesima assoluzione ad Andreotti sembrava poterci distogliere dai nostri obiettivi. Fare del mondo un posto migliore. E ci credevamo. Son qui con gli occhi chiusi da cinque secondi ed ho una rabbia dentro. Lo stato è qui per distruggerci. Ci frantumano le ossa, un colpo dopo l’altro, e poi tornano a casa sereni, fischiettando.

E ancora ieri sera eravamo lì a pensare al futuro, a vedere il bicchiere mezzo pieno, a non capire che le speranze erano finite da prima ancora che iniziassimo a vivere, da prima ancora che un giorno come tanti venissero a massacrarci. Questo è uno stato che gioca con quelli come noi, gioca a schiacciarli, come si fa con le formiche. Tu vivi, tu muori. Gioca a mettere le bombe, a sparare alla schiena alle ragazzine, a seppellire sotto montagne di menzogne le peggiori verità.

Ma non si possono tenere per sempre gli occhi chiusi. Bisogna fare qualcosa, siamo incazzati ed incazzati neri. E questa mattina, almeno a me, una cosa è successa.

Ho aperto gli occhi.

commenti
  1. andrea poulain scrive:

    sperando che ti si chiudano solo per rinfrescarli e per dormire.
    siamo sempre di più, partigiani del XXI secolo.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...