Diamanti, sangue e New York

Pubblicato: 28 novembre 2008 in Internet, Non parcheggiare nei luoghi comuni, Non si fa così
Tag:,

Leggo sempre da Presse Citron il seguito dell’avvincente storia del falso New York Times.

Sostiene PCMag che De Beers, nota azienda produttrice di diamanti, avrebbe fatto richiesta di chiusura del sito fasullo in base alla presenza di un banner giudicato offensivo.

Il problema è che non si sa a chi chiederlo, gli autori dello scherzo sono ancora protetti dall’anonimato, per cui De Beers ha chiesto al registrar svizzero di chiudere il sito a livello DNS, richiesta a cui gli stessi autori hanno risposto picche tramite un portavoce di EFF.

In conclusione De Beers, mi pare, ci fa una figuraccia:

même les vénérables diamantaires vont devoir eux aussi apprendre à gérer leur image et leur communication de crise sur internet.

De façon brillante, si possible.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...