Arthur e la vendetta di Maltazard è una truffa

Pubblicato: 1 gennaio 2010 in Cinema

Anche per coloro che parlano di film raccontando la fine deve essere piuttosto complicato occuparsi dell’ultimo film di Luc Besson.
Questo perché dopo aver speso i tuoi bravi 7 euri e cinquanta ti ritrovi dopo due ore a vedere una roba troncata a metà, senza capo né soprattutto coda, una scritta “continua…” a campeggiare sullo schermo.
E questa è una truffa, indipendentemente dalla povertà della storia e dall’assenza di cura con cui il prodotto è confezionato. Io non so esattamente chi perpetra questa truffa, certo vedo una complicità tra produzione e distribuzione e mi sembra che uno come Besson non si debba poter permettere un atteggiamento così offensivo nei confronti del pubblico.

Se l’industria cinematografica si sente minacciata dall’avvento della rete dovrebbe preoccuparsi di produrre materiale di qualità e non di truffare il pubblico pagante mandando in prima visione opere dallo svolgimento demenziale, cosa di cui non ci si occupa qui, e sopratutto senza un compimento nemmeno parziale.

Sconsigliatissima la visione al cinema.

A questo proposito mi sono accorto di non aver mai raccontato come si fanno le ricerche su The Pirate Bay, e mi sembra giunta l’ora di ovviare a questo disservizio. Premetto che benché la legislazione non sia chiara in molti paesi quanto segue viene considerato piuttosto male, a volte alla stregua di un reato. Mentre quello che succede al pubblico che va a vedere Arthur e la vendetta di Maltazard no, non viene considerato reato. Strano ma vero. Tramite The Pirate Bay non si arricchisce nessuno, tramite un’operazione come quella di Arthur e la vendetta di Maltazard il numero di persone che si arricchiscono oscenamente nella filiera è molto grande. Strano ma vero.

Colleghiamoci quindi a http://thepiratebay.org, ci si presenta un ridente motore di ricerca.

Per vedere se funziona proviamo a cercare qualcosa, non mi viene in mente niente, non saprei, ad esempio “arthur matazard”. In effetti il motore di ricerca sembra funzionare infatti viene fuori una lista di link. Cliccando su “SE” si ordinano i risultati per numero di seeders, non conta sapere cosa sono, conta sapere che così e meglio:

Cliccando poi sul terzo link (tutto questo può ovviamente cambiare in futuro) si accede alla pagina vera e propria da cui scaricare il file tramite il link “DOWNLOAD THIS TORRENT”. L’ultima cosa da fare, che sarebbe però la prima, è installarsi il programma che scarichi effettivamente il film, io suggerisco µTorrent.

E cliccare.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...