Milano donna

Pubblicato: 14 gennaio 2010 in Quattro salti nel sociale, Sano localismo
Tag:

A Milano s’incontrano persone che litigano tra di loro, soprattutto donne. Donne che si strillano addosso piangendo disperate, che trattengono a stento le loro mani. Si incontrano molte persone magrissime, smangiate dalla dieta o dalla nicotina o dalla palestra o dalla mancanza di amore, soprattutto donne. Le donne a Milano fumano tutte tenendo la mano in fuori con le dita leggermente piegate, con il polso completamente indietro ed il palmo rivolto verso l’alto. A Milano un sacco di persone hanno vestiti costosi, soprattutto donne. Le donne di Milano si mettono gonne molto corte anche oggi che i termometri di Milano segnavano 4,5 gradi, perché i termometri di Milano segnano anche i decimi di grado, e tacchi molto alti e telefonano, telefonano sempre con il loro Blackberry. Ci sono persone che quando passa una donna di Milano un po’ arrabbiata, che fuma, tutte le donne di Milano fumano e tengono la mano così, e telefona, con le sue magrissime gambe al vento, magari fasciate con un paio di calze dal disegno bizzarro con stivali sopra al ginocchio o con addosso un vestito semitrasparente o con un cappello un po’ strano, una pettinatura elaborata, ci sono persone che si girano a guardare e a commentare con enfasi questo o quel dettaglio, indicando con aria ammirata o disgustata o divertita. E a Milano sono soprattutto le donne quelle che si girano a guardare le donne. A Milano ci sono moltissime persone gentili, ti fanno posto sul metrò, ti dicono “scusi, prima lei, ma si figuri, ma le pare” e sorridono. E sono soprattutto donne. Sono gentili, arrabbiate ma gentili. A ben pensarci a Milano ci sono solo donne, gli uomini sono scomparsi o sono diventati invisibili, stanno nascosti nei portoni, hanno il cappuccio sulla testa per non farsi riconoscere o non saprei, sta di fatto che di uomini, a Milano, non se ne vedono più.
Ci sono poi persone con occhi bellissimi persi nella nebbia, nelle luci giallastre, nel grigio dei palazzi, e sono soprattutto donne. Alcune di queste donne hanno un blog e ti stanno davanti ma i loro occhi sono persi nel vuoto. Con una di queste donne eravamo così vicini, sul tram, che ci saremmo potuti facilmente baciare e lei era bellissima, profumatissima ed eravamo così vicini schiacciati da persone gentilissime ed arrabbiate ci saremmo sicuramente baciati, io e la donna che ha un blog, se le nostre menti non fossero state perse nei nostri rispetivi post, la mia in questo qui, la sua chissà, sicuramente in un bellissimo post.
Magari la prossima volta ci baciamo.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...