Chi non ha molto tempo

Pubblicato: 15 aprile 2010 in Excusatio non petita

Caro Miki,

Alla luce di Infinte Jest, anziché darti (affettuosamente s’intende) del gran coglione, proverò a tracciare qualche linea guida per cosa fare con chi non ha molto tempo così vediamo se ci arrivi.

Uno. Regalare solo libri piccoli cioè con poche pagine. Di Infinite Jest avrò tempo sì e no di leggere la tua dedica.
Due. Ecco perché mi piace leggere i blog, posso smettere quando voglio. O quando le circostanze.
Tre. Se questo pensi possa essere un invito hai ragione. Terrai conto della mia paura?
Quattro. Non pensi che mi meriti almeno l’incipit del Riccardo III?
Cinque. La prossima volta che vieni a Milano potresti fare così: punti il tuo dito indice con precisione verso il bottone del citofono sul quale c’è scritto il mio cognome, quel citofono che sta casualmente di fianco al mio portone, e schiacci forte per circa un secondo.
Sei. Il caso non esiste.
Sette. Nemmeno dio.
Otto. Tu sei sempre stato il mio maestro ma adesso ho la fortuna di poterti insegnare (contro-insegnare) una cosa: quella cazzata del “nessun tempo è tempo sprecato” è, appunto, una cazzata.
Nove. Se dio esistesse saremmo ancora insieme su un palco.
Dieci. Non so, ma ci tenevo tanto a fare un decalogo.

Grazie comunque, ti voglio bene.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...