Cambiare nome

Pubblicato: 16 ottobre 2010 in Amici amici amici un cazzo, Architettura, Sano localismo

Le persone attorno a me si sono cambiate il nome. Non si chiamano più come prima. Se le amo si cambiano il nome più di frequente. Se le odio non se lo cambiano. All’inizio sembrava un fenomeno isolato. Ha cambiato nome una mia amica, la amo segretamente dal giorno in cui l’ho vista la prima volta, ci vediamo e mi dice “Da oggi mi chiamo Bernarda”. Così (ora non la amo più). Poi un altro tizio che conosco meno, Mariuccio (si chiamava Carlo). Poi nel palazzo ho notato che cominciava a comparire qualche pecetta sul citofono. Poi sempre di più. Ora è tutto pieno, rimane vuota solo la casellina che corrisponde al mio appartamento. Hanno cambiato nome tutti. In comune hanno aperto un ufficio apposta, c’è la fila fuori enorme, ordinata, gioiosa. Ventiquattr’ore su ventiquattro.
I genitori dei compagni di classe di mia figlia se lo sono scambiati: Marta ora si chiama Cristiana e viceversa, Fabio e Giovanni, Marisa ed Eleonora. Gli altri non me li ricordo perché sono ancora frastornato.
Se qualcuno cambia nome accade qualcosa di strano nel mio cervello, rimane come una casella vuota, la figurina che corrispondeva a quel corpo e a quel nome se ne va da un’altra parte e lì resta il vuoto.
E allora il mio cervello si sta sempre più svuotando, per favore, per favore smettela di cambiarvi il nome, così mi uccidete.

Milvio

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...