A Bologna (altra poesia)

Pubblicato: 3 novembre 2010 in Viaggi

A Bologna ho incontrato
cinquantadue cani randagi
tre donne dalle tette veramente enormi
un genio incompreso del blues
otto militari in congedo
ed altri otto militari
che con una canna da pesca
toglievano cartelli appesi ad una fontana.

A Bologna ho guardato
le macchine che si fermano
se passavo sulle strisce
le bici che mi travolgevano
se passeggiavo sulla ciclabile
le persone che gesticolavano paonazze
ma avevo le cuffiette
(poi ho capito)
(guardavo una torre)
(a naso in su)
(bloccavo un autobus alla fermata)

A Bologna
il salame si chiama Felino
il prosciutto si chiama Parma
la bologna invece
si chiama Mortadella
che delusione.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...