Avercelo piccolo

Pubblicato: 7 dicembre 2010 in Sano localismo

Allora faccio questo esame ed il radiologo mi dice tutto bene, tutto bene adesso sentiamo il neurologo ma comunque tutto bene; poi il neurologo mi dice tutto bene tutto bene guardi non c’è niente tutto bene vada dalla signorina e si faccia consegnare gli esiti.

La signorina è in effetti una signorina, la colgo nell’atto di sbirciare le mie analisi, io credo che lei non possa sbirciarle ma non le dico niente e lei arrossisce un po’ e chiude con fare distratto la busta ed io allungando la mano per prenderla le dico cercando un tono che sdrammatizzi “ha qualcosa da aggiungere?” e lei mi guarda e fa no con la testa e sorride e poi mi saluta e mi accompagna alla porta e si volta e poi distrattamente quasi a mezza voce dice “lo sapeva di avere il cervello piccolo?”. Dice proprio così, testualmente, “lo sapeva di avere il cervello piccolo?”.

Mi giro e la squadro. Lei si accorge di qualcosa nei miei occhi, qualcosa che va al di là del fatto che la signorina esaurisse quasi completamente il mio immaginario erotico sul personale paramedico: grembiule bianco da cui sputano collant bianchi, capelli biondi raccolti ed un paio d’occhiali dalla montatura brutta (che poi nel film la battuta è togliti gli occhiali, sciogliti i capelli e da mostro lei si trasforma in non so quale bellezza). Mi dice “ma guardi non è provata alcuna correlazione tra il volume dell’encefalo e la sua funzionalità” ma io già non la sto capendo, cosa che dovrebbe invece provare una qualche correlazione.

Tipo che in prima elementare ti dicono cosa distingue gli animali dall’uomo? che l’uomo ha il cervello più grosso, più grosso, ce l’ha più grosso, più grosso della tigre, più grosso del fagiano, ce-l’ha-più-grosso. La balena ha un testone così? hahahaha ma noi ce l’abbiamo più grosso! Più grosso capito? non più lungo, più piatto, più denso, più puzzolente, più correlato, più peloso, no, più grosso.

Ecco invece non è provata alcuna correlazione tra il volume del mio cervello ed il comportamento di un babbuino lasciato solo a morire in Alaska, e se lo merita con quel cervellino ridicolo misucolo insignificante che si ritrova.

Stronza. Poteva starsene zitta, cosa le costava? hai il pisello piccolo, dimmi così, hai il pisello piccolo ma il cervello non lo so, mi sembra, più o meno, cosa vuole che le dica, uguale. Ma se hai visto il pisello in un’immagine radiologica della testa non significa che… non fa niente, lasciamo perdere.

L’ho sempre saputo. E’ tutta la vita che ho pensieri piccoli, che provo sentimenti piccoli (magari adesso viene fuori che anche il mio cuore è piccolo), piccoli dispiaceri e piccole gioie, vivo su un piccolo pianeta di questa piccolo sistema solare, passando piccoli giorni aspettando piccoli domani, e guardano piccoli uomini che fanno come me piccole cose, piccoli uomini con enormi cervelli, e mi sento sì proprio come quel babbuino lasciato solo in Alaska, angosciato ma poco.

commenti
  1. Miki,
    se potessi ti lascerei un disegno.
    Buona giornata,
    Salvatore D’Agostino

  2. Simo scrive:

    Per te solo “Big time” di Peter Gabriel.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...