Il palo chingo

Pubblicato: 19 gennaio 2012 in Letteratura

Sto leggendo l’ultimo non libro di David Foster Wallace, impresa complicata dal fatto che ho deciso di leggerlo in inglese che è una lingua che non ho mai studiato. “Non libro” perché non l’ha scritto lui, cioè sì ma no, insomma è composto da parti che aveva scritto e assemblato e di frammenti che aveva scritto e non assemblato.

Universo parallelo (prima o poi mi passa): Lo leggo sui mezzi pubblici che sto prendendo spesso ultimamente (ieri ho dato 8 euro ad Atac non avendone indietro niente di cui possa avere un ricordo piacevole) sul Kindle in inglese e gli americani di Roma che mi vedono non riescono a trattenersi e mi rivolgono la parola, spesso per scambiare un’opinione sul Kindle stesso o per chiedere informazioni su come arrivare da qualche parte. Solo che io sì sto leggendo David Foster Wallace sui mezzi pubblici e tutto ma l’inglese non l’ho mai studiato e se uno mi chiede una cosa totalmente a caso e fuori contesto, ogni cosa è fuori contesto rispetto al contenuto del libro, io semplicemente non la capisco. Così mi trovo nei panni di quello che legge un romanzo in inglese e risponde a una domanda in inglese “Scusa non capisco”.

Ora un breve saggio “Quattro salti nel sociale”, o nella psiche, senza averne minimamente gli strumenti, cioè un’opinione di una persona totalmente priva di preparazione specifica: Già il titolo, non è che l’ho capito bene. Negli altri libri LUI era risucito a trasformare la sua quotidianità spesso anche banale e poco edificante in un elegante e complesso universo parallelo (ho detto che poi mi passa). In questo libro racconta il nostro universo, con la stessa capacità di analisi e la stessa ironia. Solo che il nostro universo, cioè il suo nostro universo, fa davvero schifo. Quindi niente, il quindi l’avete pensato voi.

commenti
  1. Ciao! Se ti interessa sul sito degli Alieni Metropolitani stiamo dedicando uno speciale a DFW. Saggi, recensioni e commenti su tutte le sue opere. Alla fine della settimana ci occuperemo anche di The Pale King. L’indirizzo è http://www.raccontopostmoderno.com. Buona lettura! Raffaella

  2. […] che avevo scritto una cosa qui (ero al capitolo 20) in questo medesimo posto e poi soprattutto avevo scritto questo Leggere The Pale King è come avere un compagno di […]

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...